1
0 %
Italiano
Inglese
Tedesco
1
Seleziona un'area di ricerca oppure inserisci una parola chiave
Filtra i contenuti per tipologia o categoria
Centro dell area di ricerca Effettua la tua prima ricerca per visualizzare questo dato
Raggio dell'area di ricerca Effettua la tua prima ricerca per visualizzare questo dato
Numero di contenuti e di categorie
Annulla
Reset
Around You
Seleziona
Deseleleziona
159 results in 17 categories
    Toggle Info

    Carlson Lara

    Helsinki, Finlandia

    12

    Jun

    2018

    SHARE

    Ovindoli

    67046 Ovindoli AQ, Italia - 0.67 Km
    Nessuna immagine da visualizzare

    Ovindoli (Dvinnërë in dialetto abruzzese) è un comune abruzzese di circa 1.200 abitanti della provincia dell'Aquila e si trova ad un'altezza di m.1375 slm. Ovindoli è la porta a sud dell'altopiano Sirente-Velino, che separa i massicci del Velino e del Sirente, all'interno del bellissimo Parco regionale omonimo. Circa l'etimologia del nome, alcuni optano per Obinolum, facendolo derivare da Ovis per l'attività pastorale primaria sin dall' antichità oppure da Ovatio (Trionfo) in quanto i Marsi usavano acclamare i loro trionfatori tra i monti ovindolesi. Anche se è incerta l’origine del toponimo è invece conosciuto e condiviso da tutti il motto popolare: dvinnr fatt a pnnei piu’ i rmir i più é bei. (Ovindoli fatto con il pennello più lo ammiri e più ti sembra bello). Storicamente l’elemento trainante dell’economia ovindolese fu la pastorizia fino a quando negli anni sessanta Ovindoli sviluppò il turismo estivo ma soprattutto invernale, con le piste da sci sul versante del Monte Magnola e divenendo negli anni uno tra i centri sciistici di maggior richiamo nel panorama nazionale a soli 35 Km dall’Aquila, a 100 km da Roma e Pescara. Il periodo estivo enfatizza le particolarità di questo borgo ameno dell’appennino centrale. Natura incontaminata, elevata qualità dell’aria, acqua e suolo fanno sì che Ovindoli sia il naturale rifugio per i turisti delle vicine città: Roma, Napoli, Perugia, Firenze, ma anche Bari e Lecce. Passeggiare tranquillamente tra i prati ed i boschi, utilizzare la bici o il cavallo per muoversi liberamente ad esempio per raggiungere Val D’Arano, considerata valle tra le più belle del Centro-Sud. Ma Ovindoli è da vivere anche in primavera e autunno, periodi nei quali si può apprezzare la tranquillità e genuinità del posto con passeggiate a piedi o a cavallo, alla ricerca di frutti di bosco o di pregiate varietà fungine e tartufigene, ammirare la bellezza e varietà della flora e fauna, anima e motore delle zone dell’Abruzzo interno e scoprire i resti delle civiltà romane e medioevali, ben conservati soprattutto nei borghi di S. Potito e Santa Jona.

    Dai voce alla tua opinione! Vota questo contenuto.
    Sposta il mouse sulle stelle e clicca per votare
    1
    1 1 1
    1 1 1
    1