castagna-cuneo-igp-secret-world

castagna-cuneo-igp-secret-world

Castagna Cuneo Igp... - Secret World

12013 Chiusa di Pesio CN, Italia

Francesca Coppola
by Francesca Coppola
52.1K

Overview

Nelle valli cuneesi la coltivazione della castagna è una tradizione antica e si accompagna ancora oggi a menti di celebrazione per tutta la comunità, come la Fiera del Marrone quest'anno alla ventesima edizione, ma sopratutto riedizione dell'appuntamento che negli anni Trenta faceva di Cuneo, un centro mercatale dedicato alle castagne tra i più importanti del Nord Italia. Cuneo non è solo terra di castagne o marroni (i più famosi sono quelli di Chiusa Pesio), ma anche di tartufi e nocciole, solo bisogna spostarsi un po' più verso le Langhe e raggiungere Alba. La zona di produzione della Castagna Cuneo Igp si estende lungo un centinaio di comuni della provincia; le sue caratteristiche sono legate alle condizioni climatiche della zona di produzione, tra quote non troppo alte, fra i 200 e i 1000 metri sul livello del mare. La castagna può essere lessata o arrostita, utilizzata come ingrediente di dolci raffinati: mousse, soufflée, creme bavaresi e gelati. Le farine e le castagne secche invece possono essere utilizzate anche per piatti tradizionali come polente, tagliatelle e gnocchi. Sono incluse nella IGP "Castagna Cuneo" le seguenti varietà di castagne, riferite alla specie "Castanea Sativa": Ciapastra, Tenpuriva, Bracalla, Contessa, Pugnante, Sarvai d’Oca, Sarvai di Gurg, Sarvaschina, Siria, Rubiera, Marrubia, Gentile, Verdesca, Castagna della Madonna, Frattona, Gabbana, Rossastra, Crou, Garrone Rosso, Garrone Nero, Marrone di Chiusa Pesio, Spina Lunga. La Castagna di Cuneo, è la regina indiscussa nell’ampio ricettario della cucina cuneese e certifica la conosciuta tradizionalità del castagno, nelle zone di origine. Oltre che consumata fresca, la Castagna è utilizzata in numerosi piatti di semplice tradizione contadina ed usata in elaborate ricette. Accanto alle castagne bollite o arrostite, con i "mundaj" - rotolo di cioccolato con marroni - simbolo di festa ed allegria durante le celebrazioni, affiancati ai "marron glacé", oppure impiegate in ricette salate, con arrosti di maiale e capriolo.