alghero-e-la-catalogna

alghero-e-la-catalogna

Alghero e la catalogna

07041 Alghero SS, Italia

Lara Kipling
by Lara Kipling
124

Overview

Alghero venne eretta dalla famiglia Doria di Genova circa 9 secoli fa, nel 1102, su una penisola vasta alcuni ettari. La scelta del luogo non fu casuale: inespugnabile dal mare grazie alle alte mura ancora oggi visibili ed agli insidiosi fondali che non permettevano nemmeno alle imbarcazioni di media stazza di avvicinarsi a tiro di cannone e mirabilmente fortificata a più riprese sia nella parte a terra che in quella a mare, anche a seguito dell'espansione che rese necessario ampliare gli spazi protetti dalle mura. Al fine di rendere ulteriormente sicura la città-fortezza, venne scavato un enorme canale che fece diventare la penisola un'isola, collegando il mare del porto con quello di fronte alla torre dell'Esperò Reial. Il canale era attraversato da una strada (l'attuale via Vittorio Emanuele) che giungeva sino alla Porta a Terra, dove si apriva l'unico ingresso sul lato a terra, accessibile solo attraverso un ponte levatoio. Alghero era ed è una città dall'incredibile fascino, il luogo ideale per chi ama le linee tipiche delle architetture di un tempo, qui fortemente influenzate dalla dominazione catalano-aragonese. Sotto la Corona di Aragona Alghero conobbe il suo massimo sviluppo come città-fortezza: i profondi legami di una volta sono ancora oggi evidenti nella parlata locale, residuo di quella che per secoli è stata l'unica lingua ufficiale: il Catalano.