eremo-di-san-colombano

eremo-di-san-colombano

Eremo di san colombano

38068 Trambileno TN, Italia

by Lara Kipling
150

Overview

Nel mezzo di una suggestiva parete rocciosa a strapiombo, come una gemma incastonata in un anello, a circa 120 metri di altezza dal letto del fiume si trova l'Eremo dedicato a San Colombano. L' Eremo è lì da oltre un millennio, o meglio, una scritta incisa sulla roccia accanto al campanile farebbe risalire la Grotta degli Eremiti al 753, quando un "Pio Uomo" proveniente da Bobbio (PC) e in cerca di un luogo dove isolarsi dal mondo trovò questa grotta naturale. Anche sulla chiesetta ed il romitorio la storia si mischia a leggenda, ma c'è accordo nel ritenere che vennero costruiti probabilmente intorno all'anno 1000 anche se il primo documento che testimonia l'esistenza della chiesa di San Colombano è del 1319. La visita comincia nella cappella, dove è conservato un affresco del XIX secolo di pittore ignoto. Da lì attraverso pochi gradini si sale alla Grotta dell'Eremita che venne occupata fino al 1781, anno in cui venne abolito il romitaggio da Giuseppe II d'Asburgo. Sopra si trova il campanile ed una saletta dove ci sono fotografie e documenti originali. Uno degli affreschi racconta la leggenda più nota legata all'Eremo: la lotta tra San Colombano e il drago che viveva nei coveli (le grotte naturali) sotto il tetto naturale formato dalle rocce. Ma altre sono le storie che avvolgono questo luogo magico, dalla peste dei gelsi cessata per l'intervento del santo alle processioni per chiedere la fine della siccità nel XV secolo.