la-grotta-di-seiano

la-grotta-di-seiano

La Grotta di Seiano

Discesa Coroglio, 36, 80124 Napoli, Italia

by Lara Kipling
467K

Overview

Il traforo, della lunghezza di circa 780 m (larghezza: 4-7 m; altezza: 4-9 m), attraversa la collina tufacea di Posillipo, collegando l'area di Bagnoli e dei Campi Flegrei con il Vallone della Gaiola. Dei tre cunicoli, che davano luce e ventilazione al percorso, ne restano aperti solo due (in uno di questi sir Arthur Conan Doyle, il creatore di Sherlock Holmes, rimase incastrato durante una visita). Passata la grotta si giunge, attraverso un sentiero fiancheggiato dalla tipica vegetazione mediterranea, all'area della villa di Pollione (alla quale, prima del traforo, si arrivava soltanto via mare). L'area comprende straordinari resti archeologici di un teatro con un splendida struttura, costruita sfruttando il pendio naturale della collina (secondo la tecnica tipica greca): 13 ordini di sedili nell'ima cavea e con 6 in quella media per una capienza complessiva di duemila posti. Un giardino divide la scena del teatro maggiore da un secondo teatro: l'Odeion (gr. oidêion, da oidé, "canto"), di dimensioni minori, coperto e con una cavea più piccola. Era destinato alle audizioni di poesia retorica e di musica. All'interno sono presenti alcune sale con pavimenti a mosaico e in marmo e resti di rivestimenti parietali dipinti.Gli altri ruderi finora emersi sono: a est del Teatro grande, il Tempio o Sacrarium; a ovest, il Ninfeo con tracce di un impianto termale. Attualmente è possibile visitare un tratto di circa 2 km, dalla Discesa Coroglio, attraverso la Grotta di Seiano, fino all'area dei teatri.