palazzo-filangeri-cuto

palazzo-filangeri-cuto

Palazzo Filangeri Cutò

92018 Santa Margherita di Belice AG, Italia

by Lara Kipling
76.2K

Overview

Comunemente chiamato palazzo del “Gattopardo” perché legato ala memoria del famoso romanzo e del suo nobile autore Giuseppe Tomasi Di Lampedusa. Appartenne prima alla famiglia “Corbera” e successivamente alla famiglia “ Filangeri ”. È stato ricostruito al suo interno mentre lascia esternamente in mostra le linee barocche rimaste. Il Palazzo Filangeri Cutò fa da sfondo ad una grande piazza e si presenta come organismo autosufficiente, dotato di teatro, cappella, locali di rappresentanza e di un ampio giardino.Costruito sulle preesistenze di una rocca araba, si sviluppò a partire dal XVII secolo come residenza del fondatore del paese Antonio Corbera. Mantenne sempre un valore emblematico del potere feudale all'interno del territorio di S. Margherita, fino al tramonto del baronaggio alla fine dell'800. Nel 1921, dopo la vendita frazionata di alcune sue parti, inizia il lento declino del complesso, che nel 1968 venne in gran parte distrutto dal terremoto. Oggi è stato completamente restaurato ed è sede del Parco letterario-Museo del Gattopardo in onore al celebre scrittore Tomasi di Lampedusa che ivi trascorse tra i sei e i vent'anni, le proprie estati. Divenuto nel Gattopardo il palazzo di Donnafugata, esso fa da cornice a poco meno della metà del romanzo. " ….era un paradiso di profumi riarsi di origano e nepitella come lo son tanti giardini di Sicilia che sembrano fatti più per il godimento del naso che dell'occhio." Leggendo tra le righe dei Ricordi d'infanzia del celeberrimo scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa, l'invito a visitare i luoghi legati al famoso romanzo de "Il Gattopardo" è obbligatorio. Uno di questi è il giardino, inserito nel contesto urbano, collocato su un piano più basso del complesso monumentale del Palazzo Filangeri di Cutò.