i-faraglioni

i-faraglioni

I faraglioni

I Faraglioni, Italia

Lara Kipling
by Lara Kipling
657K

Overview

Sono il simbolo dell'Isola Azzurra, ma non solo: probabilmente sono una delle bellezze naturali d'Italia più famose al mondo. I faraglioni di Capri sono degli imponenti scogli rocciosi che emergono dall'acqua, a pochi metri dalla costa caprese. Sapevi, ad esempio, che i tre faraglioni di Capri hanno un nome? Saetta è quello unito alla terraferma, il più alto con i suoi 109 metri di altezza. Quello di mezzo è chiamato Stella (81 metri ) ed ha una cavità al centro con una galleria naturale lunga 60 metri che lo attraverso per intero. La denominazione forse è da attribuirsi a un culto della Madonna della Libera, anche conosciuta come Stella Maris, cui è stata dedicata una cappella trecentesca sul monte Castiglione.Il faraglione più esterno, invece, è chiamato Scopolo cioè promontorio sul mare, che raggiunge un’altezza di 104 metri. Su quest'ultimo faraglione vive la famosissima lucertola azzurra.In verità di faraglione ce n'è pure un altro, Monacone, chiamato così per la presenza, fino ai primi anni del XX secolo, della foca monaca, una specie di foche che viveva nei pressi dello scoglio fino al 1904, anno in cui l'ultimo esemplare fu assassinato presso Palazzo a Mare. Sullo scoglio sono presenti dei resti di muratura romana, attribuiti senza alcun criterio ai resti della tomba dell'architetto di Augusto: Masgaba. Altre teorie, tuttavia, suggeriscono una funzione di vasche per salare il pesce oppure addirittura un recinto per l'allevamento dei conigli. I faraglioni furono citati anche da Virgilio nell'Eneide narrando il mito delle Sirene. Il nome deriva dal greco pharos, che vuol dire faro.Anticamente infatti sui monti e sulle rocce vicino alle coste, venivano accesi dei grandi fuochi durante le ore notturne, in modo da segnalare ai navigatori sia la rotta che eventuali ostacoli pericolosi per la navigazione stessa. Molto probabilmente i faraglioni ebbero la stessa funzione. Il picco roccioso più esterno, il Faraglione di Fuori, è conosciutissimo per essere l'unico habitat della Podarcis siculus coeruleus, nome scientifico della lucertola azzurra. Questa specie viene resa unica dalla particolarissima colorazione bluastra che va dalla gola al ventre fino alla coda, venendo interrotta solo dalla pigmentazione nerastra presente sul dorso.