Kutná Hora, una delle città più importanti... - Secret World

Kutná Hora, Repubblica Ceca
2 views

Karen Blixen

Description

Conosciuta come "Il Tesoro del Paese", Kutná Hora è una delle città storiche più importanti della Boemia. Questa vecchia città di minatori fondata nel XIII secolo, fu una fonte economica importante per la Corona Ceca.La sua ricchezza favoriva in modo notevole lo sviluppo del Paese. Grazie all’immenso valore storico dei gioielli architettonici, nel 1995 Kutná Hora è stata inclusa nella lista del patrimonio dell’UNESCO. Tutte le viuzze, case e chiese testimoniano la sua lunga storia piena di avvenimenti importanti. Il simbolo della città è la cattedrale di Santa Barbara costruita in stile tardo gotico. Il centro della vita economica della città fu la cosiddetta “Corte italiana”, sede dei sovrani e della Zecca reale, in cui venivano coniate le prime monete (chiamate “grossus pragensis” in latino) già ai tempi di Venceslao II, che fece venire da Firenze gli esperti italiani ed introdusse una nuova riforma monetaria. Oltre all’esposizione della coniatura, potrete visitare il museo delle facce misteriose situato nei sotterranei della Corte italiana che vi avvicinerà il mondo delle streghe, eretici e piromani con i loro giudici e boia.Vi piace sentire i brividi ungo la schiena e il terrore? Se si, non dovreste mancare la visita al complesso dell’ex abazia cistercense di Sedlec u Kutné Hory. Il monastero di Sedlec è un complesso mirabile che comprende tra l’altro una monumentale chiesa gotico-barocca iscritta nella lista del patrimonio dell’UNESCO intitolata da Maria Assunta e San Giovanni Battista e una singolare cappella funebre che è più che altro un ossario le cui pareti sono magistralmente quanto macabramente decorate con teschi e ossa umane. Visitare la chiesetta di Ognissanti è un’emozione indimenticabile soprattutto di notte, quando le guide vestono gli abiti dei frati cistercensi. L’ambiente sia della chiesa che dell’ossario è illuminato solo a lume di candela, ovunque vi giunge il canto gregoriano e la musica dell’organo. Un’atra straordinaria struttura la cui vis